Settimane gastronomiche della Val di Funes

Lasciatevi conquistare dalle diverse manifestazioni dedicate alla cucina altoatesina. Eccone  alcuni esempi:

La festa dello speck di Funes

La festa dello speck di Funes attira a Santa Maddalena, ai piedi del massiccio delle Odle, tantissimi turisti provenienti da zone vicine e lontane. Si tratta di un’occasione unica per gustare lo speck Alto Adige IGP con piatti tipici selezionati e in tante variazioni, conoscendo nel contempo le tradizioni e le usanze di questa regione.

Il momento clou della festa giunge ogni anno quando viene svelata la nuova sorprendente scultura di speck, ideata da Hans Mantinger (anche soprannominato Gletscher Hans) e naturalmente anche l’incoronazione della reginetta dello speck Alto Adige è un appuntamento fisso dell’evento.

Il venerdì e il sabato l’ingresso è gratuito per tutti. La domenica invece il biglietto d’ingresso, inclusa la degustazione di una porzione di speck, costa 6 Euro per gli adulti e 3 Euro per i bambini. Ogni famiglia paga per un solo bambino.

La festa dello speck Alto Adige, che si svolge ogni anno all’inizio di ottobre, è molto apprezzata dalla popolazione locale e dai numerosi turisti che provengono da regioni vicine e lontane.

Le settimane gastronomiche della Valle Isarco

I prodotti regionali sono in primo piano. Sono ormai 43 anni che 20 ristoranti della valle organizzano “Le settimane gastronomiche della Valle Isarco”, la rassegna  gastronomica più antica dell’Alto Adige, nell’ambito della quale vengono serviti piatti tradizionali le cui ricette sono ancora tratte in parte dai ricettari della nonna, come ad es. la zuppa al vino bianco, i Tirtln ((tortelli fritti agli spinaci) e gli Schlutzer (mezzelune ripiene di ricotta e spinaci). Create con ingredienti locali e preparate lasciandosi contaminare dalle tendenze della cucina moderna, queste specialità sono espressione dello sviluppo della gastronomia locale  e presentano la ricchezza dei piatti originali tirolesi e delle squisite bontà della Valle Isarco.

Il mercato del pane e dello strudel dell’Alto Adige

Ogni anno all’inizio di ottobre si svolge in Piazza Duomo a Bressanone il grande mercato del pane e dello strudel. I pani non sono tutti uguali e qui potrete sperimentarlo da vicino.

Protagoniste assolute di questo evento di tre giornate sono le diverse specialità di pane dell’Alto Adige protette dal marchio di qualità. Accanto ai piatti della gastronomia locale, potrete ricevere una grande varietà di informazioni sulla storia e sulla preparazione del pane altoatesino.

I visitatori del mercato del pane e dello strudel possono assistere i mastri panificatori all’opera durante le dimostrazioni quotidiane. Seguendo un percorso storico, gli interessati potranno inoltre fare un salto nella storia della panificazione.

Il “Gassltörggelen” di Chiusa

Il “Törggelen” è un’antica usanza altoatesina. Non è quindi un caso se a Chiusa si svolge il “Gassltörggelen” (castagnata con vino novello tra i vicoli della città). La tradizione contadina di festeggiare il Törggelen in autunno nella Valle Isarco centrale vanta ormai secoli di storia.

A Chiusa, questa secolare tradizione della Valle Isarco si festeggia nei pittoreschi vicoli della cittadina. L’atmosfera gioviale e armoniosa, tipica del Törggelen, l’accompagnamento musicale e il divertimento assicurano un allegro brulicare di gente nei vicoli e la città si trasforma in un vero e proprio polo d’attrazione per la popolazione locale e per chi viene da fuori a fare festa per l’amato Törggelen. Il Gassltörggelen ha luogo 3 volte all’anno tra metà/fine settembre e inizio ottobre.